Olive da confetto

Olive da confetto 1

Olive da confetto ricetta sarda

Nelle famiglie sarde si è soliti conservare le olive secondo una tradizione tramandata da secoli.

La più comune è la ricetta delle olive confettate o da confetto con le quali  accompagnano numerose ricette  a base di cavolfiore, d’ agnello, di maiale, nelle varie preparazioni in casseruola.

Il pranzo tipico dei sardi in occasione feste inizia con degli antipasti di terra molto semplici, il modo migliore per solleticare il palato e lo stomaco accompagnati da un buon vino.

Questi prodotti della terra sono completati dalle squisite olive “confettate”, servite in taglieri di legno o di sughero, vengono generalmente servite bagnate con olio ed aromatizzate con un trito di prezzemolo.

Olive da confetto

 Igredienti:

  • 1 kg di olive verdi
  • Tronchetti di finocchio selavtico
  • Foglie di alloro
  • 100 g di sale grosso

 

 

 Procedimento:

Con un coltello incidete 3-4 volte per il lungo le olive e versare direttamente in un recipiente con acqua di fonte.

Cambiare l’acqua anche più volte al giorno consigliamo acqua riposata almeno 24 ore.

Dopo circa 10-15 giorni, quando le olive si sono addolcite e di conseguenza hanno perso l’amaro, preparare un decotto:

far bollire una quantità di acqua che ricopra le olive,  aggiungere  il sale, i trinchetti di finocchietto e le foglie di alloro per 20 minuti.

Far raffreddare il decotto e  aggiungere alle olive.

Lasciatele riposare al buio e dopo circa 15-20 giorni assaggiatele per vedere se hanno raggiunto un sapore gradevole altrimenti attendete ancora qualche giorno.

Muffin salati con salame e finocchietto

muffin-salati

muffin salatiEra da un po’ di tempo che volevo preparare un buffet pomeridiano dolce e salato e quale occasione migliore se non il mio compleanno? Ho iniziato a frugare nell’armadio alla ricerca di quel volume in cui c’erano tante ricette di lieviti salati, muffin, plumcake, terrine… ovviamente, come al solito,  non l’ho trovato!!
La legge di Murphy regna sovrana, fin quando una cosa non ti serve, te la trovi  in mezzo ai piedi e arriva quasi a darti fastidio, poi un bel giorno ti serve e non la trovi neanche se ti strappi tutti i capelli.

Fortunatamente, almeno per quanto riguarda i muffin salati, le ricette sono più o meno tutte uguali, quindi ho pensato di dare un po’ di sfogo alla mia fantasia: ho aperto il frigo e frugato all’interno alla ricerca di ispirazione. Ho trovato spinaci, formaggio, prosciutto, paté di finocchietto e salame. SALAME?!!?! ancora tu?? ma non dovevamo vederci più?  Io la buona volontà ce la metto,  cerco di non comprare nulla che possa indurmi in tentazione (nutella, merendine, dolci di ogni genere, insaccati..), eppure arriva sempre quell’amico che quando ti viene a trovare si presenta con un bel salamino e poi ti dice: ” beh ma questo è fatto artigianalmente.. è più buono..l’ho preso in quel negozietto..”, ma perché esistono i salami cattivi???? Ovviamente il primo pensiero è stato quello di usare il salame per renderne più veloce lo smaltimento (almeno il colesterolo lo faccio alzare a tutti, non solo a me).

Mi sono dunque messa all’opera e ho pensato a due ricettine semplici e veloci: muffin con salame e finocchietto, e muffin con spinaci, prosciutto e formaggio.

Per i muffin salati al salame: (per 10/12 muffin)

  • 150gr di salame
  • 2 cucchiai abbondanti di paté di finocchietto
  • 2 uova
  • 1 vasetto di yogurt bianco
  • sale e pepe
    1 cucchiaino di lievito
  • 1 cucchiaino di bicarbonato
  • 80ml di olio
  • 250gr di farina

Accendete il forno a circa 200°.
Mescolate in una ciotola gli ingredienti secchi (farina,lievito, bicarbonato, sale). In un altra ciotola mescolate le uova, lo yogurt, l’olio e il paté di finocchietto.
Tagliate a cubetti il salame e aggiungetelo agli ingredienti secchi.
Unite gli ingredienti liquidi a quelli secchi e mescolate  per amalgamare, ma senza arrivare ad ottenere un impasto troppo liscio. Se risulta un po’ secco, aggiungete un po’ di latte o yogurt.
Versate negli stampi per muffin e fate cuocere per circa 15 minuti. Mettete a raffreddare su una gratella e servite tiepidi.

Per i muffin salati agli spinaci: (per 10/12 muffin)

  • 80gr di spinaci lessati
  • 80gr di prosciutto a listarelle (io ho fatto una fetta spessa e l’ho tagliata a pezzetti)
  • 80gr di formaggio (io ho usato il gouda, ma va bene qualsiasi formaggio filante oppure la feta per un gusto un po’ più saporito)
  • 2 uova
  • 1 vasetto di yogurt bianco
  • sale e pepe
  • 1 cucchiaino di lievito
  • 1 cucchiaino di bicarbonato
  • 80ml di olio
  • 250gr di farina

Anche in questo caso mescolate gli ingredienti secchi in una ciotola. Tagliate il prosciutto e il formaggio e metteteli da parte. Frullate gli spinaci con lo yogurt, aggiungete le uova, l’olio e mescolate bene. Amalgamate gli ingredienti secchi con quelli liquidi e aggiungete il prosciutto e il formaggio.
Infornate e cuocete per circa 15 minuti.

Questi muffin sono ottimi anche per un aperitivo magari tagliati a metà o a spicchi, magari serviti con salumi misti o formaggi.